it 0322-248892 info@nuovamenteviaggi.it

TOUR INDIA DEL NORD E RAJASTHAN

-
-

Prenota

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

368

Perchè prenotare subito?

  • Garantisce il posto
  • Assistenza
  • Assicurazione compresa

Dubbi?

Non esitare a chiedere informazioni

0322-248892

info@nuovamenteviaggi.it

11 Giorni | Dal 17 novembre al 27 novembre 2015
Periodo : Dal 17 novembre al 27 novembre 2015
Milano malpensa
India
DESCRIZIONE

.

DETTAGLI

GIORNO 1
Ritrovo dei partecipanti presso il Terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa alle ore 17:00 e partenza con voli di linea Air India alle ore 20:00. Scalo tecnico a Roma. Cena e pernottamento a bordo.

GIORNO 2
DELHI Arrivo all’aeroporto di Delhi alle ore 10:15 e trasferimento in pullman privato in hotel. Sistemazione delle camere riservate. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio inizio della visita di Delhi, sulle sponde del fiume Yamuna, dove a partire dal XI secolo a.C. sono state edificate ben otto città, che oggi si fondono in questa metropoli pulsante di vita. Visita guidata di Nuova Delhi, capitale dell’India, costruita dagli inglesi tra il 1911 e il 1931, per farne la vetrina dell’impero. Lungo gli ampi viali sorgono imponenti edifici governativi, come il Rashtrapati Bhavan, residenza del presidente indiano e capolavoro architettonico del XX secolo, che fonde elementi stilistici occidentali e indiani. L’asse principale di Nuova Delhi è il lungo viale Rajpath, alla cui estremità si innalza l’India Gate, l’arco di trionfo che commemora i soldati indiani che hanno perso la vita nella prima guerra mondiale. Il cuore commerciale della città nuova è Connaught Place, vasta piazza ricca di negozi, uffici e bancarelle. Proseguimento in pullman per il Parco Archeologico di Mehrauli, con il celebre Qutub Minar, il più alto minareto in mattoni del mondo, costruito nel 1193 ai tempi della fondazione del Sultanato di Delhi, e dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Trasferimento nel quartiere di Nizamuddin e visita dell’imponente Tomba di Humayun, luogo di sepoltura del secondo imperatore della dinastia Moghul: costruita nel 1565, è considerata il primo esempio di tomba-giardino nel subcontinente indiano. Al termine delle visite rientro in pullman in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 3
DELHI – AGRA (200 KM) Colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita della Vecchia Delhi, fondata nel 1638 da Shah Jahan per diventare la nuova capitale dell’impero moghul, con il nome di Shahjahanabad. Visita del maestoso Forte Rosso, la cittadella imperiale circondata da imponenti bastioni di argilla rossa, che fu residenza degli imperatori moghul fino al 1857. Di fronte al principale ingresso al Forte, l’imponente Lahore Gate, si apre Chandni Chowk, viale animato da negozi, con moschee, templi induisti e sikh. Visita della Jama Masjid, la più grande moschea dell’India, completata nel 1656 e sormontata da tre grandi cupole in marmo nero e bianco. Sosta al Rajghat, il memoriale sulle sponde dello Yamuna che ricorda il luogo in cui venne cremato il corpo del Mahatma Gandhi, padre della nazione indiana. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza in pullman per lo stato dell’Uttar Pradesh e arrivo ad Agra. Sistemazione nelle camere riservate in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 4
AGRA – Colazione in hotel. Visita di Agra, antica capitale dell’impero dei Moghul che la impreziosirono con lussuose fortezze, mausolei e giardini, divenuta celebre in tutto il mondo per il Taj Mahal, il monumento-simbolo dell’India. Visita del Forte di Agra, costruito nel XVI secolo dall’imperatore Akbar il Grande. Cinto da imponenti bastioni di arenaria rossa, è un monumentale complesso di cortili, giardini e raffinati edifici, come il lussuoso Palazzo di Jahangir e il Khas Mahal, il palazzo privato di Shah Jahan, in marmo con soffitti dipinti di oro e azzurro e il bellissimo Diwan-i-Khas, il porticato delle udienze private e il Diwan-i-Aam, il porticato delle udienze pubbliche, dove era collocato il leggendario Trono del Pavone. Nel Forte trovano spazio anche due incantevoli moschee. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita del Mausoleo di Itmad-ud-Daulah, collocato in un giardino sulla sponda orientale dello Yamuna. Definito lo scrigno di gioielli in marmo, venne costruito tra il 1622 e il 1628 per volere dell’imperatrice Nur Jahan per il padre Mirza Ghiyath Beg, tesoriere dei Moghul. Il complesso è una meravigliosa combinazione di marmi, mosaici, pietre incastonate e intarsi. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 5
AGRA – FATEHPUR SIKRI – JAIPUR (230 KM) Colazione in hotel. Al mattino visita di una delle sette meraviglie del mondo moderno, definita una lacrima di marmo ferma sulla guancia del tempo: il Taj Mahal. Costruito dell’imperatore Shah Jahan in ricordo dell’amatissima moglie Mumtaz Mahal e ultimato nel 1653. Fu progettato per essere la riproduzione terrestre di uno dei palazzi del paradiso. Considerato il più grande monumento fatto erigere per amore, il Taj Mahal è un vero capolavoro di architettura: un mausoleo di marmo bianco dalle perfette proporzioni e dalle squisite decorazioni floreali in pietra dura. Proseguimento in pullman per Fatehpur Sikri, città fortificata costruita da Akbar il Grande nel Cinquecento per diventare la capitale del suo regno, ma abbandonata dopo pochi anni. Oggi è una città-fantasma, quasi perfettamente conservata, dove si possono visitare il vasto complesso dei palazzo imperiali, edificati in uno stile che rappresenta una sintesi delle tradizioni indù e islamica e l’area sacra, con la grande moschea e la tomba marmorea del mistico sufi Salim Chishti. Pranzo in ristorante. Proseguimento in pullman per il Rajasthan, il più grande stato dell’India, che si estende dalle verdi colline dei Monti Aravalli fino alle aride distese del Deserto di Thar. Questa è la terra dei regni principeschi e degli antichi splendori dei Maharaja, una regione dal fascino romantico ed esotico, ricca di tradizioni, colore e straordinari tesori artistici, grazie al mecenatismo dei governanti delle dinastie rajput, appartenenti alla casta induista dei guerrieri, i Kshatriya. Pranzo in ristorante a Bharatpur. Proseguimento in pullman per Jaipur, capitale del Rajasthan. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 6
JAIPUR – Colazione in hotel. Partenza in pullman per il Forte di Amber, arroccato su una collina che domina il lago Maota: fu la cittadella del clan rajput dei Kachhawaha fino al 1727. Salita al forte a dorso di elefante o in fuoristrada. Visita di questa grandiosa fortezza, capolavoro dell’architettura rajput, costruita nel 1592 e ampliata nel Seicento dal raja Jai Singh I. Attraverso la scenografica Porta di Ganesh si accede al giardino interno, sul quale si affacciano il Sukh Niwas, l’elegante residenza reale, il Jas Mandir, il palazzo della gloria, con magnifiche decorazioni e il famoso Shish Mahal, lo scintillante palazzo degli specchi. Al termine della visita rientro in pullman a Jaipur. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita di Jaipur, fondata nel 1728 e conosciuta coma la città rosa per il colore dei suoi palazzi. Il centro storico, circondato da mura, è un vivacissimo dedalo di strade colorate, siti storici e affascinanti bazar, traboccanti di stoffe, gioielli, ceramiche e ogni genere di merce. Il simbolo della città è la fantasiosa facciata rosa del Hawa Mahal o Palazzo dei Venti. Attraverso centinaia di balconcini, nicchie e finestre sporgenti permetteva alle donne dell’harem di guardare inosservate la vita nelle strade di Jaipur. Visita del Palazzo di Jaipur (City Palace), un complesso architettonico in cui si fondono le influenze rajput e moghul, dove la squisita fattura delle stanze rivela la ricchezza dei Maharaja, che ancora risiedono in un’ala del palazzo. Oggi gran parte del City Palace è un museo e ospita una preziosa collezione d’arte. Accanto al Palazzo sorge il Jantar Mantar, l’osservatorio astronomico costruito nel 1734 per volere di Jay Singh II, una sorprendente composizione di giganteschi strumenti per la misurazione del tempo e della posizione delle stelle. Al termine delle visite rientro in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 7
JAIPUR – JODHPUR (330 KM) Colazione in hotel. Partenza in pullman per la regione storica del Marwar, alle porte del Deserto di Thar, e arrivo a Jodhpur, antica capitale del clan rajput dei Rathore e chiamata la città del sole. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita guidata di Jodhpur, circondata da possenti mura quattrocentesche lunghe 10 chilometri, che racchiudono il centro storico, con stretti vicoli e splendide haveli, le antiche dimore signorili. Jodhpur è anche conosciuta anche come la città blu, per la tipica colorazione azzurra delle sue case. Su tutta la città domina l’imponente Forte Mehrangarh, costruito nel 1459 come residenza dei sovrani di Jodhpur, difeso da bastioni alti fino a 40 metri. Visita del complesso del Forte, i cui palazzi interni, sviluppati attorno a un labirinto di cortili, contrastano per la finezza e la leggerezza delle decorazioni con le massicce delle strutture difensive. In particolare il Jhanki Mahal, il palazzo degli sguardi, con le sue splendide finestre a grata e i suoi balconcini decorati con raffinatissimi motivi. Non lontano dal Forte, affacciato su uno specchio d’acqua, sorge il Jaswant Thada, il cenotafio in marmo bianco del Maharaja Jaswant Singh II. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 8
JODHPUR – RANAKPUR – UDAIPUR (260 KM) Colazione in hotel. Partenza in pullman per Udaipur, attraverso un paesaggio semidesertico fino alle verdi alture degli Aravalli. Sosta a Ranakpur per la visita dei Templi giainisti risalenti al XV secolo. I seguaci del giainismo, antica religione che indica la via dell’illuminazione attraverso la pratica della nonviolenza, costruirono questo santuario per onorare i propri profeti, i Tirthamkara. Il tempio principale, dedicato ad Adinath, è un considerato un vero capolavoro: gli interni sono un’esplosione di complessità architettonica e artistica, con ben 1444 colonne di marmo, magistralmente scolpite, ognuna con motivi unici. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento in pullman per Udaipur, capitale della regione storica del Mewar. Sistemazione nelle camere riservate in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 9
UDAIPUR – Colazione in hotel. Al mattino escursione in pullman al villaggio di Kailashpuri, dove si trovano i Templi di Eklingji, un complesso di 108 templi induisti, edificato dalla dinastia rajput dei Sisodia, regnanti del Mewar. Cincondati da alte mura e costruiti in pietra arenaria e marmo cesellati, sono dedicati al dio Shiva. Proseguimento per la vicina Nagda e visita degli antichi Templi Sas Bahu, dedicati al dio Vishnu. Rientro a Udaipur e pranzo in hotel. Nel pomeriggio visita di Udaipur, la città dell’aurora, annidata tra i Monti Aravalli e considerata la più romantica città dell’India. Fondata nel 1568 da Udai Singh II, maharaja del Mewar, e adagiata sulle sponde di tre laghi, è anche chiamata la città bianca, per le case imbiancate a calce e decorate con dipinti tradizionali dai brillanti colori. Udaipur offre viste incantevoli dei suoi palazzi di marmo candido riflessi sulle acque dei suoi laghi. Visita del Palazzo di Udaipur (City Palace), che domina le rive del lago Pichola, un fiabesco edificio composto di svariati palazzi, in parte ancora adibiti a residenza della famiglia reale, con cortili, fontane e padiglioni in stile rajput e moghul. Nel centro della città sorge il Tempio Jagdish, il più grande di Udaipur, capolavoro dello stile architettonico maru-gurjara e dedicato a Vishnu, che fu donato alla città dal maharaja Janat Singh e completato nel 1651. Visita del Saheliyon Ki Bari, il parco più bello di Udaipur, un lussureggiante giardino sistemato sulle rive del lago Fateh Sagar, un tempo destinato agli svaghi delle damigelle d’onore della regina. Nel tardo pomeriggio crociera in barca sulle acque del bellissimo Lago Pichola, contornato da verdi colline, giardini, templi e palazzi. Al centro del lago si trovano due piccole isole sulle quali sorgono palazzi signorili: il Jag Niwas, costruito nel 1746 in marmo bianco, e il Jag Mandir, palazzo-giardino che fu residenza estiva della corte. Al termine della crociera, rientro in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 10
UDAIPUR – DELHI – Colazione in hotel. Tempo libero a disposizione. Dopo il pranzo in hotel, trasferimento in aeroporto e partenza con volo Air India per Delhi. Arrivo a Delhi alle 17:20 e trasferimento in hotel nei pressi dell’aeroporto. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

GIORNO 11
DELHI – ITALIA Colazione in hotel. In mattinata trasferimento all’aeroporto di Delhi e partenza con il volo Air India delle 14:20. Scalo tecnico a Roma. Arrivo a Malpensa alle 21:00.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi