it 0322-248892 info@nuovamenteviaggi.it

LA ROCCA DI SAN SECONDO E L’ABBAZIA DI CHIARAVALLE DELLA COLOMBA

Novità
Novità

Prenota

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

244

Perchè prenotare subito?

  • Garantisce il posto
  • Assistenza
  • Assicurazione compresa

Dubbi?

Non esitare a chiedere informazioni

0322-248892

info@nuovamenteviaggi.it

1 giorno | 25 Marzo 2018
Arona Stazione 07:00 - Paruzzaro Autoarona 07:10
San Secondo Parmense e Chiaravalle della Colomba
DESCRIZIONE

A pochi chilometri da Parma sorge uno dei manieri più belli del circuito dei Castelli del Ducato: la Rocca dei Rossi di San Secondo, splendida residenza rinascimentale, con i suoi preziosi cicli di affreschi perfettamente conservati. Nel pomeriggio visita all’Abbazia di Chiaravalle della Colomba, stupendo monumento dell’arte medievale cistercense.

DETTAGLI

Partenza in pullman dai luoghi convenuti. Arrivo a San Secondo Parmense e visita guidata della Rocca dei Rossi. Edificata all’inizio del XV secolo come fortezza per scopi militari, venne trasformata nel Cinquecento in una sfarzosa residenza rinascimentale, grazie a una delle famiglie più illustri del Parmense, i Rossi. Tutte le Sale del piano nobile vennero fatte affrescare dai migliori artisti del tempo, tanto che gli interventi artistici di allievi di Raffaello e Giulio Romano equipararono la sontuosità di questo maniero alle corti medicee e gonzaghesche del tempo. Fiore all’occhiello della rocca è la Sala delle Gesta Rossiane, un suggestivo ed unico racconto, in 17 riquadri, del mito dell’Asino d’Oro, un imponente ciclo di affreschi che è ancora oggi perfettamente conservato. Al termine della visita trasferimento in pullman al ristorante. Pranzo tipico con specialità parmensi. Nel pomeriggio visita guidata dell’Abbazia di Chiaravalle della Colomba, stupendo monumento dell’arte medievale cistercense. Una delle più celebri Abbazie dell’Emilia-Romagna, Chiaravalle della Colomba, fu edificata a partire dal XII sec. e voluta da San Bernardo. I benedettini cistercensi fecero di Chiaravalle un centro di cultura e agricoltura e ancora oggi i monaci occupano il sacro edificio. Al termine della visita, partenza per il viaggio di ritorno. Rientro previsto in serata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi